OLED vs QLED, qual è il migliore?

L'acquisto di un nuovo televisore nell'anno 2022 è fonte di confusione come lo era in passato. QLED e OLED sono due degli acronimi televisivi più comuni. Sebbene separati da una sola lettera, la tecnologia che descrivono non potrebbe essere più dissimile.

Samsung è diventata famosa per aver utilizzato il soprannome QLED ormai da alcuni anni per commercializzare i propri televisori in quanto sono i principali produttori di televisori QLED. Dall'altro, abbiamo i televisori OLED, un mercato che negli ultimi anni è stato dominato da LG.

Quindi qual è la differenza tra OLED e QLED? Prima di tutto, consideriamo cosa significa ciascuno di essi.

OLED vs QLED, Which is Better?
qled vs oled

Cos'è l'OLED?

I televisori OLED utilizzano diodi organici a emissione di luce. Sono un tipo di tecnologia di visualizzazione completamente diverso rispetto ai televisori QLED, che utilizzano pannelli LCD.

Con un televisore OLED, la retroilluminazione non è necessaria. Invece, in un OLED, ogni singolo subpixel può generare la propria fonte di luce. Ciò consente un controllo più preciso sul contrasto e sui livelli di oscurità di quanto sia possibile con i QLED.

Gli schermi OLED in genere non utilizzano punti quantici a differenza dei televisori QLED. Nonostante ciò, nello stesso anno (2022) usciranno i primi televisori "QD-OLED" sia di Sony che di Samsung. Questi televisori sono ancora basati sulla tecnologia OLED, ma hanno migliorato le prestazioni cromatiche grazie all'aggiunta di punti quantici.

Cos'è QLED?

I televisori QLED sono semplicemente televisori LCD (display a cristalli liquidi) con tecnologia a colori a punti quantici. Come altri televisori LCD, questi display si basano su retroilluminazione a diodi a emissione di luce (LED) per illuminare i loro schermi.

I produttori hanno combinato la "Q" di "quantum dots" con il "LED" di "QLED" per creare il marchio. Sebbene "QLED" possa essere utile per scopi di marketing, in realtà non si riferisce a una tecnologia TV distinta.

In altre parole, un TV QLED è semplicemente un TV LCD retroilluminato a LED con l'aggiunta di punti quantici. Ad essere onesti, tuttavia, i punti quantici sono una caratteristica interessante che può migliorare notevolmente la qualità dell'immagine. I nanocristalli noti come "punti quantici" possono cambiare colore quando vengono colpiti dalla luce. I filtri Quantum dot o strati sono incorporati nei televisori QLED per aiutarli a fornire una gamma cromatica più ampia.

Differenza tra OLED e QLED

Ora che sai cosa significano tutte quelle lettere e cosa implicano in termini di tecnologia di visualizzazione, confrontiamo QLED con OLED nelle aree che contano di più quando si acquista un televisore.

Considerando il costo significativo per l'acquisto di un nuovo televisore, è fondamentale pensare a fattori quali contrasto, luminosità, angoli di visione e altri fattori importanti relativi alle prestazioni, come la velocità di risposta e la longevità.

Ecco un confronto approfondito tra TV OLED e QLED in modo che tu possa scegliere senza esitazione.

Livello e contrasto del nero

Quando cerchi un nuovo televisore, un buon rapporto di contrasto dovrebbe essere in cima alla tua lista di priorità. Tuttavia, se non hai familiarità con il contrasto, ecco una breve spiegazione.

Il livello di nero di un televisore controlla quanto può diventare scura la sua immagine più nera. Questo potrebbe essere qualsiasi cosa, da un vero nero a un grigio molto scuro su una TV. Il contrasto tra le aree scure e chiare di un'immagine è fortemente influenzato da queste sfumature. Lo sfondo più scuro ei colori più luminosi danno l'impressione di un maggiore realismo.

I display OLED hanno milioni di singoli pixel, ognuno dei quali può generare o illuminare un colore diverso. Quando un pixel visualizza un'immagine completamente nera, va effettivamente fuori servizio. Quindi l'immagine è in realtà nera come la pece. Il risultato è un sorprendente contrasto tra immagini chiare e scure.

In ogni scena, la retroilluminazione dello schermo QLED aumenterà o diminuirà. La capacità dello schermo di attenuarsi maggiormente in determinate aree dipende dal numero totale di luci. I televisori QLED stanno iniziando a competere con i televisori OLED in termini di prestazioni a livello di nero, sebbene gli OLED siano ancora in testa.

Volume colore e luminosità

Il volume del colore di un televisore è la somma della sua profondità di colore e della sua massima luminosità. Un volume di colore elevato dalla TV è particolarmente importante durante la visione di contenuti HDR (High Dynamic Range). Oltre a un'ampia gamma di tonalità, le immagini HDR in genere presentano toni vivaci. Queste tonalità si vedono solo su uno schermo TV quando la luminosità è abbastanza alta.

Grazie all'inclusione della tecnologia HDR, su ogni TV OLED sono disponibili più di un miliardo di colori distinti. Rispetto a un TV QLED, la luminosità di un TV OLED è notevolmente inferiore. Pertanto, il pieno potenziale di alcune tonalità di colore non viene realizzato. Ricorda che i colori appariranno più opachi in uno spazio ben illuminato. È ideale da guardare in un ambiente buio in modo che i colori e il contrasto possano davvero risaltare.

Le prestazioni superiori di un TV QLED in entrambe le categorie sono attribuibili all'utilizzo della tecnologia Quantum Dot. I minuscoli nanocristalli sono al centro di questa tecnologia, che utilizza la luce per produrre una gamma di colori. I televisori QLED raggiungono in questo modo un volume di colore perfetto. Che si tratti di un campo di fiori o del pelo di un animale, ogni sfumatura di colore viene catturata con precisione. Anche le immagini con un livello di luminosità simile sono facilmente distinguibili in una stanza ben illuminata.

Angoli di visualizzazione e riflessione

L'angolo di visione è un fattore piuttosto importante per i televisori moderni. Determina la misura in cui si può stare seduti di lato senza subire un calo della qualità dell'immagine. I fastidiosi riflessi possono essere visti da qualsiasi angolazione, anche se sono più evidenti se visti di lato o frontalmente. Lo schermo diventa riflettente se illuminato da dietro da sorgenti luminose come il sole o una lampada. Questo problema riguarda alcuni televisori più di quanto si possa pensare.

L'ampio angolo di visione di un TV OLED è una delle sue caratteristiche più importanti. L'angolo di visione non influisce sulla qualità dell'immagine, quindi sentiti libero di sederti in un angolo. I colori e la luminosità iniziano a cambiare solo fino a quando non inizi a guardarlo da un angolo di circa 85 gradi.

L'angolo di visione di un TV QLED è più stretto di quello di un TV OLED. I colori iniziano a cambiare e la luminosità diminuisce in modo significativo con un angolo di circa 55 gradi. I televisori QLED hanno un vantaggio in quanto hanno meno probabilità di mostrare riflessi. La retroilluminazione dello schermo e il rivestimento antiriflesso eliminano i riflessi indesiderati. Questo aiuta a mantenere la leggibilità dello schermo anche quando la luce solare diretta o artificiale lo colpisce.

Tempo di risposta e frequenza di aggiornamento

Il tempo di risposta è il tempo impiegato da un pixel per passare da uno stato all'altro. Un tempo di risposta più rapido significa una migliore qualità visiva, particolarmente utile quando si guardano film d'azione.

Le misurazioni standardizzate mostrano che i televisori OLED sono molto più veloci, anche se è probabile che vi sia una velocità del tempo di risposta che l'occhio umano non può dire se c'è qualche differenza.

I QLED in genere hanno un tempo di risposta di 2-8 millisecondi, il che sembra ottimo finché non si apprende che gli OLED in genere hanno un tempo di risposta di 0. 1 millisecondi.

Un'altra metrica che sarà naturalmente più importante per i giocatori monitor di gioco 4k rispetto agli spettatori occasionali è la frequenza di aggiornamento. La frequenza di aggiornamento della tua TV è il numero di volte che si aggiorna in un secondo. Come la frequenza dei fotogrammi di un videogioco, aumenta con la frequenza di aggiornamento. A questo proposito, i televisori OLED emergono vittoriosi.

Risposta pixel

Il tempo di risposta dei pixel è il tempo che intercorre tra quando un utente invia un comando a un controller e quando l'immagine corrispondente appare sullo schermo. I pannelli QLED non sono veloci come gli OLED in termini di tempo di reazione dei pixel, ma di solito sono alla pari con gli OLED in termini di numero di fotogrammi che sono in grado di visualizzare (120 Hz è il picco attuale in 4K).

monitor Oled 4k spesso hanno un tempo di risposta pari o inferiore a 0. 2 millisecondi grazie al controllo separato di ciascun pixel, ma i QLED raramente vanno più veloci di uno o due millisecondi. Nei livelli più alti del gioco competitivo, anche una frazione di secondo può avere un impatto significativo. Quando si tratta della velocità con cui i singoli pixel si aggiornano, l'OLED attualmente regna sovrano.

Durata della vita

La durata è l'ultima metrica di confronto che esamineremo. I televisori QLED, come i televisori LCD standard, utilizzano uno strato di cristalli liquidi in combinazione con una tecnologia di retroilluminazione a LED. L'efficacia e la durata dei LED sono state ben documentate nel corso di molti anni.

Inoltre, i Quantum Dot dei televisori QLED non degenerano nel tempo, il che significa che non si incrinano o diminuiscono di luminosità. In questo modo li protegge dal burn-in e garantisce una maggiore durata.

Tuttavia, a causa della loro natura autoemissiva, i televisori OLED sono più soggetti a burn-in. Quando la luminosità tipica di uno o più pixel OLED viene ridotta in modo permanente a uno stato inferiore, si parla di burn-in. L'unico modo è cambiare la luminosità di ogni altro pixel in modo che corrisponda, il che non è proprio l'ideale.

Concludi

I televisori con display OLED e QLED offrono entrambi un'eccellente qualità dell'immagine. Una TV OLED è la strada da percorrere se cerchi i neri più profondi possibili. I livelli di nero sono perfetti poiché ogni pixel è disabilitato in modo indipendente. Se ti interessa di più quanto siano vividi i colori e quanto siano luminosi, dovresti scegliere un TV QLED. Questi televisori hanno una straordinaria intensità del colore, soprattutto quando si guardano contenuti HDR.


Lascia un commento

Attenzione, i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.